A Cosmofarma Exhibition viene presentato un nuovo concetto di Farmacia, molto innovativo e al passo con i tempi moderni.

“Andiamo verso una farmacia sempre più integrata con il servizio sanitario nazionale e i sistemi regionali, più efficiente e capace di fornire più prestazioni, e questa fiera è l’emblema di questo rinnovamento. Le farmacie sono profondamente cambiate, investono in tecnologia e informatizzazione anche per garantire una distribuzione controllata e monitorata dei farmaci, la loro corretta conservazione, la farmacovigilanza e per dare le risposte giuste ai cittadini”; questo è il concetto espresso da Anna Rosa Racca, presidente di Federfarma.
A fiera conclusa sono stati divulgati i dati della manifestazione di quest’anno: +6% degli spazi espositivi, un aumento del 10% degli espositori, oltre 31.000 operatori presenti tra i quali anche prestigiose aziende del comparto. Sono aumentati anche i momenti dedicati alla formazione come sottolinea Roberto Valente, direttore Cosmofarma: “Abbiamo programmato questa edizione arricchendo di momenti di dibattito e approfondimento sulla base delle esperienze e delle richieste raccolte nei road-show che svolgiamo nella penisola durante l’anno coinvolgendo i farmacisti ed ascoltando le loro esigenze, domande, proposte e possibili soluzioni in questo momento delicato della loro professione”.
Da sottolineare anche la presenza di focus e convegni dedicati ai nutraceutici ed agli integratori alimentari, che hanno registrato nell’ultimo anno una quota pari a 2,8 miliardi di euro (il 92,3% sviluppato in farmacia) e tassi di crescita superiori a tutte le altre categorie di prodotti venduti nelle farmacie: +6,9% negli ultimi 12 mesi (analisi New Line per FederSalus).