General Cessioni, leader nazionale nell’intermediazione immobiliare, nelle sue opinioni mette in evidenza la notevole ripresa dell’immobiliare non residenziale.

Dopo anni di crisi immobiliare, finalmente anche il mercato del non residenziale è ripartito alla grande. Infatti aumentano gli investimenti e le costruzioni, dando spazio anche a ristrutturazioni a 360° su edifici in disuso. Questo è quanto emerge dai dati elaborati da “Scenari Immobiliari” che evincono investimenti per oltre 7 miliardi di euro tra il 2017 e il 2020 in Italia.
Gli investimenti si suddividono soprattutto per i seguenti settore: per gli uffici 864 milioni di euro e per il retail circa 843 milioni; invece  il comparto in cui si investe maggiormente è quello dello sviluppo urbano con 4,8 miliardi.
Il valore stimato per i nuovi progetti, completati nel 2016 e nei primi tre mesi del 2017, di riqualificazione e ristrutturazione per uffici e retail è di circa tre miliardi di euro.
L’aspetto innovativo di questa ripresa immobiliare è che gli investitori puntano principalmente sulla riqualificazione soprattutto a Milano e Roma dove il mercato degli sviluppi si può dire ripartito.
Numerosi risultano essere gli investimenti sugli hotel in quanto si tratta di un settore particolarmente vivace, anche sotto questo aspetto si punta alla riqualificazione e alla ristrutturazione di edifici in disuso seguendo gli standard moderni.